Un racconto per il CICAP

Una nuova iniziativa per i 20 anni del CICAP: un concorso per il miglior racconto sul mistero

Nel 2008 il CICAP festeggia i 20 anni. Per questa occasione realizzeremo alcune sorprese che culmineranno, a ottobre, con un Convegno speciale a Padova. Tra le varie iniziative, vi voglio parlare di una ideata da Marco Morocutti: un "Concorso per racconti paranormali".
Al CICAP abbiamo sempre creduto che l'indagine scientifica del mistero si può bene accompagnare con la creatività artistica. Del resto alcuni importanti narratori italiani sono soci o amici del CICAP. Fra i più noti Umberto Eco, Alfredo Castelli, Tiziano Sclavi e Valerio Evangelisti.
image

Ecco il regolamento del Concorso, a cui tutti possono partecipare:
  1. Il concorso riguarda racconti "a tema paranormale", la cui lunghezza non deve superare le due cartelle (3600 battute, spazi inclusi).
  2. Ogni partecipante può inviare al concorso un minimo di una e un massimo di tre opere.
  3. Il tema delle opere deve riguardare gli argomenti di cui si occupa il CICAP (paranormale, esoterismo, spiritismo, UFO e alieni, pseudoscienze, misteri storici, leggende metropolitane, eccetera).
  4. Gli elaborati devono essere opere di fantasia, senza riferimenti a personaggi reali. Nel caso contrario, l'opera non deve contenere elementi che possano offendere, diffamare o ledere i diritti di tali persone.
  5. Le opere devono essere originali, senza citazioni o elaborazioni di testi altrui, se non in forma tale da non ledere i diritti d'autore.
  6. Se le opere sono già state pubblicate, l'autore lo dovrà indicare specificando che non sussistono impedimenti dovuti al diritto d'autore riguardo alla ripubblicazione.
  7. Inviando le proprie opere, l'autore autorizza esplicitamente la loro pubblicazione da parte del CICAP nell'ambito di proprie iniziative editoriali, senza limitazione riguardo al tipo di supporto utilizzato (cartaceo o elettronico), nonché la loro diffusione in occasione di eventi pubblici quali convegni, conferenze, spettacoli, eccetera.
  8. L'autore acconsente inoltre alla pubblica lettura delle opere da parte del CICAP, alla registrazione sonora di tali letture e alla loro diffusione in forma sonora.
  9. La proprietà intellettuale delle opere rimane all'autore; il CICAP si impegna a citare l'autore in occasione di ogni pubblicazione.
  10. Il diritto del CICAP alla pubblicazione delle opere non impedisce dunque all'autore di autorizzarne in un secondo tempo la pubblicazione, anche dietro compenso, da parte di altri soggetti.
  11. La valutazione delle opere avverrà secondo giudizio insindacabile da parte di una giuria nominata dal CICAP, che valuterà secondo criteri esclusivamente artistici e tenendo in considerazione l'aderenza dell'elaborato al tema del concorso.
  12. La classificazione delle opere secondo gradi di giudizio assoluti (primo premio, secondo premio, eccetera) e/o per categorie verrà decisa dalla giuria in base al numero e alla qualità delle opere pervenute.
  13. Il concorso non prevede alcun compenso in denaro, ma solo la pubblica menzione da parte del CICAP e la possibilità di essere pubblicati nell'ambito di iniziative editoriali del CICAP. Tuttavia, la giuria potrà decidere a propria discrezione di premiare una o più opere tramite beni materiali.
  14. I racconti dovranno essere inviati come file, in formato word, via email a: morocutti@cicap.org; oppure spediti in tre copie dattiloscritte a: Marco Morocutti c/o CICAP - CP 847, 35100 Padova.