Editoriale Query 31

Dedichiamo la copertina di questo numero al tema Islam e pseudoscienza, un argomento sul quale esiste pochissima letteratura e in particolare, a quel che mi risulta, quasi nulla in lingua italiana.

Gli articoli che troverete sono stati scritti da Stefano Bigliardi, che da ricercatore si occupa proprio di questi argomenti e che su questo tema pubblicherà a breve un interessante e approfondito Quaderno del CICAP. Proprio Bigliardi si è già occupato in passato anche per Query dei rapporti tra pseudoscienza, paranormale e religione, sia nella copertina che aveva curato su Scientology nel 2016, che in quella dedicata al paranormale religioso cattolico uscita nel 2015.

Cambiando argomento, consentitemi per una volta di ringraziare alcuni autori delle rubriche che trovate sulla nostra rivista. Ringrazio Stefano Oss e Manuele De Conti, dei quali ospitiamo l’ultima rubrica, perché, dopo tanti anni di collaborazione, ci hanno segnalato l’esigenza di dedicare tempo ed energie ad altre attività. Oss ha curato dal numero 1 di Query la rubrica di divulgazione fisica “Ecco perché”, mentre De Conti si è occupato dal 2011 di temi relativi all’argomentazione e al ragionamento, che ha declinato in relazione ai temi di cui il CICAP si occupa. Io spero che entrambi troveranno nel futuro il tempo e il modo di riprendere questa collaborazione, ma per ora voglio ringraziarli per aver contribuito con grande generosità a fare di Query una rivista ricca e varia. Ringrazio poi il gruppo di matematici di Math is in the Air, curatori dell’omonimo blog di matematica applicata, che dallo scorso numero hanno iniziato a collaborare con Query nella rubrica “Numeri razionali”, curata in particolare da Davide Passaro. Da tempo, grazie al suggerimento e all’aiuto del nostro socio CICAP Andrea Sabbatini, volevamo far partire una rubrica che, con taglio matematico, affrontasse questioni di pseudoscienza e siamo quindi particolarmente contenti di aver trovato una collaborazione così qualificata.

Andiamo in stampa quando il CICAPFEST si è concluso da pochi giorni; nel prossimo numero dedicheremo allora uno spazio a raccontare questo evento, sia per soddisfare la curiosità di chi non ha potuto partecipare, che per consentire a chi c’è stato di ripercorrere i momenti principali di una tre giorni tanto intensa quanto interessante.