Attacco di vampiri in Malawi

  • In Articoli
  • 04-06-2018
  • di Sergio Della Sala e Mark Grilli
img
Fig. 1. Isabella sommersa dall’affetto dei bimbi ospiti dell’orfanotrofio.
Al tempo degli eventi narrati in questo articolo, Sergio era in Malawi per un progetto di cooperazione umanitaria con sua figlia Isabella (Fig. 1); Mark, nato a Mosca e cresciuto in Italia, vive e lavora a Zomba, la vecchia capitale del Malawi.

Le assistenti dellʼorfanotrofio al Sud del Malawi dove eravamo ospiti (Fig. 2), divennero sempre più agitate, sembravano impaurite. Molte persone portavano notizie correndo a piedi o in bicicletta dal villaggio allʼasilo. Gridavano qualcosa in Chichewa, la ligua locale: Opopa Magazi, Opopa Magazi. Non capivamo. Ma chiaramente non prometteva nulla di buono[1]. Unʼinfermiera tradusse in inglese: sono arrivati i vampiri, bande di vampiri dal vicino Mozambico; assaltano i nostri villaggi per succhiare il sangue della nostra gente. Ci consigliò di chiudere il lucchetto della nostra abitazione; in effetti nove persone erano state uccise[...]

L'articolo completo, come alcuni di quelli pubblicati sugli ultimi 4 numeri di Query, è disponibile solo per gli abbonati. Se vuoi leggerlo per intero, puoi abbonarti a Query Se invece sei già abbonato, effettua il login.
Tutti gli altri articoli possono essere consultati qui . Grazie.