Cacciatori di virus, jazz e serial killer

Strane storie legate alla spagnola

img
Frammento dattiloscritto dell'autobiografia di Louis Armstrong in cui cita l'influenza spagnola in corso.
Alcuni misteriosi omicidi legati alla musica jazz avvennero a New Orleans tra il 1918 e il 1919, proprio durante la pandemia dovuta all’influenza spagnola che in quegli anni fece milioni di vittime in tutto il mondo. A tal proposito è interessante notare che l’appellativo di spagnola fu dato a questa influenza perché la sua esistenza venne riportata per la prima volta nelle cronache dei giornali spagnoli, dal momento che la Spagna non era coinvolta nella Prima guerra mondiale e dunque la stampa spagnola non subiva la censura politico-militare che era in atto negli altri Paesi durante la guerra in corso. Fra gli esperti non c’è un accordo univoco sull’origine geografica della spagnola; alcuni studi identificano il primo focolaio nella contea americana di Haskell nel Kansas, altri nella località francese di Étaples, altri ancora in Asia [...]
L'articolo completo, come alcuni di quelli pubblicati sugli ultimi 4 numeri di Query, è disponibile solo per gli abbonati. Se vuoi leggerlo per intero, puoi abbonarti a Query Se invece sei già abbonato, effettua il login.
Tutti gli altri articoli possono essere consultati qui . Grazie.