Assegnati i premi

Harvard. Durante la "stagione dei Nobel" la Svezia diventa il centro del mondo. Ma da qualche tempo anche gli IgNobel conquistano la ribalta dei principali giornali. Sono premi consegnati dall'Università di Harvard per le ricerche più pazze, stravaganti e divertenti dell'anno trascorso. Nella sezione matematica si sono aggiudicati il premio gli australiani Svenson e Barnes e il loro calcolo del numero di scatti necessario affinché in una foto di gruppo nessuno appaia con gli occhi chiusi. I biologi Knols e Jong hanno dimostrato che la zanzara della malaria è attratta sia dall'odore del formaggio Limburger sia dalla puzza dei piedi. I ricercatori Fesmire e Odhe hanno sbaragliato la concorrenza nella sezione medicina con la loro scoperta: un massaggio digito-rettale per curare il singhiozzo. Daniel Oppenheimer si è portato a casa il premio della letteratura, suo è lo studio sull'abuso erudito delle parole troppo lunghe. Anche la nutrizione è stata premiata: quest'anno il riconoscimento è andato a Wasmia Al-Houty e Faten Al-Mussalam che hanno studiato l'alimentazione dello scarabeo stercorario. Per l'ornitologia hanno vinto i californiani Schwab e May, che hanno scoperto il gene che evita al picchio di avere il mal di testa. L'IgNobel per l'acustica è stato vinto da D. Lynn Halpern insieme ai colleghi della Brandeis University e della Northwestern University, autori di esperimenti per comprendere perché la maggioranza delle persone non sopporta il rumore delle unghie sulla lavagna. Basile Audoly e Sebastien Neukirch hanno invece studiato un particolare aspetto della fisica: perché, spezzando una manciata di spaghetti secchi, questi si rompono in più di due pezzi. La chimica infine ha avuto come vincitori Antonio Mulet e Carmen Rosselló, che hanno condotto una ricerca sulla velocità ultrasonica nel formaggio cheddar a pasta dura in relazione alla temperatura. Praticamente un'ovazione per l'IgNobel della pace: l'inglese Howard Stapleton, inventore di un sistema a ultrasuoni capace di tenere lontani gli adolescenti rumorosi.

Categorie

Sullo stesso argomento

Prometeo