Quando si dice la sensitiva...

Maghi truffati

Nonostante i poteri paranormali che dice di avere, nonostante le doti medianiche decantate attraverso libri e programmi televisivi, e nonostante la sua asserita capacità di operare la magia ai più alti livelli (si presentava come la maga di Clinton), Rosemary Altea non si è accorta del fatto che una sua dipendente, Denise M. Hall, le ha sottratto da 120 mila a 200 mila dollari. La Hall è ora accusata di frode fiscale e rischia fino a vent’anni di carcere.

Visto il giro d’affari di Altea, è probabile che la cifra non rappresenti che una minima parte dei suoi introiti, ma certo il fatto che per una volta siano i sensitivi a essere truffati costituisce senz’altro un’interessante variante della storia.