Ancora cerchi nel grano

Torniamo a parlare di cerchi nel grano e lo facciamo per alcuni buoni motivi. Il primo è il fatto che il fenomeno sembra ormai prendere piede anche nel nostro Paese. Da un paio di estati, i disegni nei campi di grano delle nostre campagne si sono fatti più precisi e accurati.

Fino a qualche tempo fa, infatti, quando compariva qualcosa erano di solito semplici cerchi di spighe piegate. Oggi, invece, chi realizza i cerchi lo fa cercando di dare al prodotto finale un aspetto esteticamente gradevole e, per quanto possibile, complesso. Non siamo ancora ai livelli inglesi, naturalmente, dove con gli anni i disegni si sono evoluti in vere e proprie opere d'arte all'aria aperta. Ma gli ultimi disegni lasciano ben sperare.

Quanto detto finora,come è evidente, lascia intendere facilmente come la pensiamo. I cerchi nel grano sono opere d'arte, meravigliosi prodotti dell'ingegno umano che, con il tempo e l'esperienza, si fanno via via sempre migliori. Su questo non ci sono più molti dubbi, nemmeno tra chi un tempo li considerava il prodotto di intelligenze extraterrestri.

Per dimostrare che, in effetti, la realizzazione di un disegno nel grano, volendo, è alla portata di tutti, l'estate scorsa ci abbiamo provato anche noi. O, meglio, ci hanno provato sotto la guida dei nostri esperti gli allievi del Corso per investigatori del paranormale. Il risultato lo potete vedere in copertina e ci sembra sia qualcosa di cui gli autori possono andare orgogliosi.

C'è però chi sostiene che, se anche è possibile produrre i cerchi con mezzi normali, resterebbero alcune "anomalie" da spiegare. Strane pieghe nelle spighe di grano, radioattività all'interno dei cerchi, campi elettromagnetici alterati... Ebbene, proprio per rispondere a questo tipo di obiezioni "tecniche", un team del CICAP ha elaborato un lavoro scientifico pubblicato dal Journal of Scientific Exploration e qui riprodotto in italiano. Le conclusioni ve le lasciamo scoprire da soli.

Vista la quantità e qualità del materiale a disposizione, alla fine, abbiamo deciso di fare di questo S&P un numero speciale interamente dedicato al fenomeno dei cerchi nel grano, in modo che possa restare come riferimento anche per il futuro. Per chi non ne avesse ancora abbastanza, poi, c'è un ampio speciale sui "crops" sul nostro sito web.

Su questo numero, comunque, c'è anche spazio per altro. Piero Angela riflette sul rapporto tra la scienza e il "pensiero magico" mentre Sergio De Santis ci racconta che burlone fosse Benjamin Franklin.

Nella rubrica delle lettere si apre poi una nuova finestra in cui risponderò direttamente alle domande dei lettori. Si tratta di una rubrica appena avviata anche sul sito web del CICAP e che, a giudicare dalla mole di posta in arrivo, sembra proprio sia stata bene accolta.

Sul sito trovate anche altre novità: ci sono più articoli leggibili in home page, è possibile ricevere un aggiornamento costante grazie ai feed RSS ed è stata aperta una nuova sezione dedicata ai video e ai filmati del CICAP. Da oggi, infatti, se volete potete anche vedere il Comitato all'opera: durante alcune sperimentazioni e in vari programmi televisivi. Un archivio visivo di documenti insoliti, a volte bizzarri ma crediamo sempre interessanti e istruttivi.