Le medicine alternative

cure miracolose o illusioni?

La medicina alternativa è qualcosa di unico, perché non esistono alternative per altre discipline scientifiche; nessuno, infatti, ha mai pensato a una chimica alternativa, a una fisica alternativa o a una biologia in alternativa alla scienza , ufficiale. Perché ciò avviene per la medicina? Le ragioni sono probabilmente molte, ma possono essere schematizzate nel modo seguente:

  1. La medicina ha avuto per lungo tempo una connotazione lontana dalla scienza. Ancor oggi si parla di arte medica in modo improprio perché, di artistico, nella medicina, c'è poco. Le moderne metodologie scientifiche ci consentono, con difficoltà, di ottenere risposte chiare nella maggioranza dei casi, per quanto riguarda problemi diagnostici o terapeutici. Ogni terapia può essere adeguatamente valutata e avere un giudizio positivo o negativo.
  2. La difficoltà di verificare la validità di una terapia ha fatto si che venissero usate certe pratiche anche nella medicina ufficiale che sono poi rimaste nell'armamentario medico. Alle acque minerali, alle cure termali si continuano ad attribuire attività-curative mai verificate. Ricostituenti, farmaci cerebroattivi ed epatoprotettori vengono ancor oggi prescritti anche se è dimostrato che non servono.
  3. Ci sono ovviamente, anche nella medicina alternativa, interessi economici che stanno aumentando. Se non vi fossero grossi guadagni non si spiegherebbe la pubblicità sulla stampa e attraverso le televisioni private; pubblicità che è un oltraggio al buon senso, ma che i riesce a gabbare tutti i creduloni che lo desiderano.
  4. L'eccessiva attesa di guarigioni promesse dalla medicina ufficiale, a cui non seguono risultati significativi, è un'altra causa del successo della medicina alternativa. Sono molti i delusi che, dopo aver ricevuto pillole, supposte e iniezioni di tutti i tipi si rivolgono ad altre cure, nella speranza di trovar rimedi ai loro mali. La medicina ufficiale deve mitigare i suoi messaggi e informare di più: purtroppo la maggioranza dalle malattie attende ancora una soluzione.
  5. I proponenti della medicina alternativa hanno capito, meglio dei loro colleghi della medicina ufficiale, che molti pazienti consultano il medico non perché abbiano malattie, ma perché hanno paura di determinati sintomi e vogliono essere rassicurati e consolati. E basta loro trovare qualcuno che li ascolta, che spiega (magari con scarse conoscenze), che mostra interesse per sentirsi meglio. Questo costituisce, in alcuni casi, quel famoso effetto placebo che può essere utile. Se si prende un finto farmaco pensando di prendere una medicina, la suggestione basta a far sentire meglio.
  6. Responsabile del successo della medicina alternativa è anche la scarsa serietà di alcuni ordini professionali. Sono in aumento i medici che si dedicano alla medicina alternativa e che diventano pranoterapeuti o guaritori senza che l'Ordine dei Medici intervenga a impedire queste attività. Molti tarmaci alternativi, come quelli omeopatici, sono entrati in farmacia, un luogo che la maggior parte della gente considera ancora affidabile. Evidenti motivi di "cassetta" impediscono all'Ordine dei Farmacisti di intervenire, con varie scuse, fra cui quella che devono tenere tutti i tarmaci che vengono richiesti dai clienti.