"Niente contatto né medicine": intervista con un pranic healer indiano

img
Pranic healer
Durante il soggiorno in India ho pensato, com’è mia abitudine, che il lavoro di documentazione non sarebbe stato completo se non avessi ascoltato il rappresentante di una pratica pseudoscientifica, così mi sono proposto di incontrare un guaritore. Ho facilmente identificato in rete un centro di Pranic Healing che presentava due vantaggi: vicinanza al mio hotel e disponibilità di vari contatti telefonici. Inoltre le recensioni erano molto positive: non che fossi interessato ad avvalermi dei suoi servizi, ma era importante non trovarsi in un posto che mi mettesse a disagio. Ho organizzato l’incontro nel giro di pochissimo tempo, qualificandomi come insegnante e divulgatore interessato alla “medicina alternativa” in India. Il centro si trova nell’edificio di un quartiere più che decente della città di Thane, a nord-est di Mumbai, e consiste di un appartamento su più piani. Ho concordato l’i[...]
L'articolo completo, come alcuni di quelli pubblicati sugli ultimi 4 numeri di Query, è disponibile solo per gli abbonati. Se vuoi leggerlo per intero, puoi abbonarti a Query Se invece sei già abbonato, effettua il login.
Tutti gli altri articoli possono essere consultati qui . Grazie.