Quanti rischi nei rimedi ayurvedici

India. La medicina ayurvedica è un'antica pratica medica nata in India oltre 2000 anni fa che sta diventando popolare anche in Occidente. Fa uso di vari rimedi naturali e in particolare di preparati erboristici. Poiché i prodotti ayurvedici sono catalogati come supplementi di alimentazione e non come farmaci, di solito non sono sottoposti ad alcuna analisi di sicurezza o prove di efficacia prima della messa in vendita.

Uno studio pubblicato sul numero del 15 dicembre 2004 della rivista Journal of the American Medical Association, ha esaminato 70 prodotti ayurvedici fabbricati nell'Asia meridionale e venduti nei supermercati di Boston, Stati Uniti. Robert B. Saper della Scuola di Medicina dell'Università di Boston e gli altri autori dello studio hanno dimostrato che il 20% dei prodotti studiati (14 su 70) contenevano piombo, mercurio e/o arsenico.

Inoltre, se i rimedi venissero assunti nelle dosi consigliate dai fabbricanti, ciascuno di questi provocherebbe un'ingestione di metalli pesanti superiore ai livelli pubblicati negli standard regolatori stabiliti dall'Agenzia di Protezione Ambientale (EPA) degli Stati Uniti. Se si pensa che quasi l'80% della popolazione dell'India (circa un miliardo di persone) usa rimedi ayurvedici e che tali rimedi sono sempre più diffusi anche in Occidente, ci si rende facilmente conto dei rischi che essi comportano per la salute della popolazione.