Vendesi miracolo

di Richard Pearse, con Steve Martin, Debra Winger<br>USA, 1993

Prendete il libro di James Randi The Faith Healers (I guaritori carismatici), aggiungete una storia d'amore e mescolate il tutto con una colonna sonora di musica gospel ed avrete Vendesi Miracolo. Il popolare comico americano Steve Martin recita la parte di un cinico ma divertente reverendo-artista della truffa, e Debra Winger è la sua disincantata complice che si innamora dello sceriffo, preoccupato di proteggere gli abitanti della sua cittadina dalla truffa del guaritore. Il fenomeno, fortunatamente poco diffuso nel nostro paese è molto comune negli Stati Uniti, dove dozzine di predicatori imbroglioni girano le province americane raggirando le folle e plagiando le anime semplici ansiose di Dio. "Nel personaggio", ha spiegato Martin durante il suo viaggio di presentazione del film in Italia, "ci sono i caratteri di diversi predicatori. Ho preso dalla realtà i gesti di far cadere a terra le persone toccandole sul collo o sulla fronte o di scagliare la giacca addosso a qualcuno. Quello che accade nel film -gente che si accascia sul palco, svenimenti, suggestioni collettive e "miracoli"- è tutto preso dalla realtà. Anche i trucchi per impressionare.

Alcuni sono facilissimi. Per esempio, provate a dire con aria ispirata davanti ad una folla: c'è qualcuno che sta pensando a Joe. Ci sarà sempre uno del pubblico che vi guarderà sconvolto e penserà che siete un santo". James Randi, il famoso investigatore del paranormale ben noto ai lettori di questa rivista, ha condotto alcuni anni fa una dettagliata indagine sui più famosi guaritori, smascherando i loro trucchi e riuscendo ad assicurarne qualcuno alla legge. I risultati delle sue scoperte, riportati nel libro sopra citato (reperibile presso la: Prometheus Books), gli hanno fruttato il MacArthur Award, il cosiddetto premio dei geni: circa 300 milioni di lire e un considerevole prestigio. Per Vendesi Miracolo gli autori hanno preso molti spunti dal libro di Randi; ne abbiamo contati almeno 19, compreso il

trucco della carrozzella, i codici mnemonici e l'uso della radiotrasmittente. Tuttavia, non aspettatevi che Hollywood suggerisca qualche soluzione al problema, il finale è il tipico: sì ci sono degli imbroglioni, però... Val comunque la pena di vederlo per rendersi conto di quanto ciniche possano essere queste persone.