Democrazia e scienza

Perché lo slogan "la scienza non è democratica" è, a dir poco, infelice

img
A un certo punto, il giornalista Massimo Fini perse la pazienza e sbottò: “Insomma, democrazia non significa semplicemente che io infilo una scheda in un’urna ed esce il nome di Schifani!”. Stava partecipando a un dibattito televisivo nel quale tutte le altre persone presenti sembravano voler ridurre il concetto di democrazia all’esercizio del diritto di voto. Più si vota, più c’è democrazia; meno si vota, meno ce n’è. Tanto basti.

Questo piccolo episodio può leggersi come un sintomo, tra i tanti, di una sempre più diffusa visione riduttiva della democrazia. Visione che, a mio modesto avviso, troviamo all’origine della fortuna di un’espressione come “la scienza non è democratica”, utilizzata assai spesso e con grande convinzione da molte persone schierate a favore della scienza, ma che, secondo altre persone schierate altrettanto nettamente a favore della scienza, sarebbe da evitare con [...]

L'articolo completo, come alcuni di quelli pubblicati sugli ultimi 4 numeri di Query, è disponibile solo per gli abbonati. Se vuoi leggerlo per intero, puoi abbonarti a Query Se invece sei già abbonato, effettua il login.
Tutti gli altri articoli possono essere consultati qui . Grazie.