E voi credete alle coincidenze?

image
©Airesalmeida
Qualcuno ha scritto che i nemici di Berlusconi erano (e sono) due, i comunisti e i magistrati, e che nelle scorse amministrative hanno vinto un (ex) comunista e un (ex) magistrato. Altri ha notato che quando Craxi nel 1991, come presidente del consiglio, ha invitato gli italiani ad andare al mare invece che alle urne, il referendum sul sistema elettorale ha avuto un notevole successo e di lì è iniziata la discesa politica di Craxi. Si potrebbe continuare: Berlusconi va al potere nel marzo 1994 e in novembre Po, Tanaro e molti loro affluenti esondano devastando le province di Cuneo, Asti e Alessandria; Berlusconi torna al potere nel maggio 2008 e nel giro di un anno abbiamo il terremoto dell'Aquila.

Tutte coincidenze divertenti ma che non valgono proprio nulla (tranne il parallelo Berlusconi-Craxi). Il gioco delle coincidenze affascina da tempo immemorabile paranoici e complottardi ma con le coincidenze, e specie con le date, si può fare ciò che si vuole.

Un'orgia di coincidenze è stata individuata a proposito dell'attentato alle Twin Towers e qualche anno fa su "Scienza & Paranormale" Paolo Attivissimo aveva citato una serie di speculazioni numerologiche fatte sull'11 settembre.

Per citarne solo alcune, New York City ha 11 lettere, Afghanistan ha 11 lettere, Ramsin Yuseb, il terrorista che aveva minacciato di distruggere le Torri, ha 11 lettere, Gorge W. Bush ha 11 lettere, le due torri gemelle formavano un 11, New York è l'undicesimo Stato, il primo aereo schiantatosi contro le torri era il volo numero 11, questo volo portava 92 passeggeri e 9+2 fa 11, il volo 77 che si è pure schiantato contro le torri portava 65 passeggeri e 6+5=11, la data 9/11 è uguale al numero d'emergenza americano, 911, la cui somma interna dà 11. Il totale delle vittime di tutti gli aerei dirottati è stato di 254, la cui somma interna dà 11, l'11 settembre è il giorno 254 del calendario annuale e la somma interna di 254 fa 11.

Sfortunatamente New York ha 11 lettere solo se si aggiunge City, l'Afghanistan ha 11 lettere ma i dirottatori non venivano da laggiù bensì dall'Arabia Saudita, dall'Egitto, dal Libano e dagli Emirati Arabi, Ramsin Yuseb ha 11 lettere ma, se invece di Yuseb, si fosse traslitterato Yussef, il gioco non avrebbe funzionato, George W. Bush ha 11 lettere solo se si mette la "middle initial", le torri disegnavano un 11 ma anche un 2 in numeri romani, il volo 77 non ha colpito una delle torri bensì il Pentagono e non portava 65 bensì 59 passeggeri, il totale delle vittime non è stato di 254 bensì 265, e così via.

Altre coincidenze che circolano su Internet? Lincoln è stato eletto al Congresso nel 1846, Kennedy è stato eletto nel 1946, Lincoln è stato eletto Presidente nel 1860, Kennedy nel 1960. Entrambe le loro mogli hanno perduto un bambino mentre risiedevano alla Casa Bianca. Entrambi sono stati colpiti alla testa da un sudista di venerdì. Il segretario di Lincoln si chiamava Kennedy e il segretario di Kennedy si chiamava Lincoln. Il successore di Lincoln fu Johnson (nato nel 1808) e Lyndon Johnson, successore di Kennedy, era nato nel 1908. John Wilkes Booth, che ha assassinato Lincoln, era nato nel 1839, e Lee Harvey Oswald nel 1939. Lincoln fu colpito al Ford Theater. Kennedy fu colpito in un'automobile Lincoln prodotta dalla Ford. Lincoln è stato colpito in un teatro e il suo assassino è andato a nascondersi in un magazzino. L'assassino di Kennedy ha sparato da un magazzino ed è andato a nascondersi in un teatro. Sia Booth che Oswald sono stati uccisi prima del processo.

Ciliegina (volgaruccia) sulla torta, che però funziona bene solo in inglese: una settimana prima di essere ucciso Lincoln era stato "in" Monroe, Maryland. Una settimana prima di essere ucciso Kennedy era stato "in" Monroe, Marilyn.

La sola conclusione anticomplottarda (e ragionevole) sarebbe che Berlusconi non è responsabile dell'elezione di Pisapia e De Magistris. Ma forse sì.

Pubblicato su "L’espresso".
Si ringrazia la redazione per aver concesso il diritto di riproduzione