Elenco dei principali "fenomeni astronomici" nelle antiche cronache

In questa breve raccolta di fenomeni astronomici sono stati presi in considerazione solo quegli eventi che sono stati descritti dagli storici come soprannaturali. Non sono stati infatti elencati tutti i ritrovamenti di meteoriti, una trentina solo in Italia; sono stati segnalati solo quelli associati ad eventi "miracolosi" per le popolazioni dei tempi in cui furono raccolti. Anche per i terremoti l'elenco sarebbe stato troppo lungo se si fossero raccolte tutte le segnalazioni di fenomeni elettrici: si sorto quindi elencati solo quelli particolari e "meravigliosi" come travi di fuoco, sciami di meteore, etc. Le notizie sono state tratte principalmente da: Piloni Giorgio. Historia, (Tip. Sommavilla. Belluno 1929): e da: Cantalupi Tiziano, Terremoti, ed. Armenia, 1990).

Anno 218 AC. L'arrivo in Italia di Annibale fu annunciato da "piogge di sangue, sassi, carne".

Anno 43 AC. L'anno seguente la morte di Cesare il sole rimase più pallido e vennero descritti intensi fenomeni meteorologici voluti dagli Dei per punire i Romani per l'uccisione del loro imperatore.

Anno 70 DC. Plinio nella sua "Historia Naturalis" ci ricorda che per tanti giorni non si videro né il sole né la luna nel cielo. Lo storico attribuisce questo fenomeno alla morte di tanti imperatori romani in quel periodo.

Anno 365.Nell'anno 365 un forte terremoto colpì tutta l'Italia settentrionale- venne addirittura modificata la topografia di intere vallate ed alcuni corsi d'acqua modificarono il toro tracciato. Lo storico bellunese Piloni riferisce che in seguito a quella scossa piovve dal cielo lana ancora più fine di quella delle pecore.

Anno 536. Si vide il sole risplendere in cielo senza raggi.

Anno 651.Si vide un "fuoco spaventevole nel ciclo che durò per dieci continui giorni" ed apparve una cometa "che duro per tre mesi". Cadde un meteorite presso Terni. La sua natura venne però accertata solo nel 1957.

Intorno all'anno 700. Si .assistè ad una pioggia di legumi, frumento ed orzo in varie parti d'Italia. Piovve sangue a Ravenna ed a Brescia si videro una stella cometa e fuochi nel cielo con una luce più forte di quella del sole.

Anno 970. Apparvero due soli nel cielo ed, in coincidenza di questo fenomeno, I'acqua del mare divenne dolce per un certo periodo.

Anno 1012. Si vide la luna "convertirsi in sangue" in occasione di un forte terremoto e si vide cadere "dal cielo una fiamma ardente a similitudine di una torre" (Piloni)

Anno 1105. Si videro due lune contemporaneamente

Anno 1225. Dopo un forte terremoto apparvero croci in cielo ed una cometa che preannunciavano un lungo periodo di sciagure per l'Italia

Anno 1239. Lo storico Piloni ricorda che in quell'anno "cadde una pietra di grandine" nella quale era incisa una croce con I'effige di Cristo. Molte persone vennero miracolate dopo essersi bagnate con prodotta da quella pietra liquefatta.

Anno 1301. Nel giorno di Sant'Andrea, in coincidenza di un forte terremoto, apparve una croce in cielo.

Anno 1312. Tre lune misteriose apparvero nei cieli italiani. Lo storico piloni riferisce di una donna che in quel periodo partorì un leone.

Anno 1348. In seguito ad una violentissima scossa sismica che colpì tutta l'Italia settentrionale, si verificarono in varie località strane pioggie di sangue.

Anno 1370. Apparvero tre lune nel cielo.

Anno 1399. In seguito ad un terremoto che colpì la regione emiliana, apparve nel cielo un trave di fuoco ardente.

Anno 1496.Un grande meteorite cadde nei pressi di Cesena: venne portato a Venezia per essere ammirato da tutti. In coincidenza di quel fenomeno si disse che piovve sangue in alcune località italiane.

Anno 1503. Apparvero ancora tre lune

Anno 1533. Apparvero tre soli e si videro due archi celesti con i raggi di colore rosso.

20 gennaio 1742. In seguito ad una scossa sismica, si vide a Lisonio un'aurora boreale e si notarono strati fenomeni luminosi anche nel periodo successivo.

Anno 1781. Dopo un forte terremoto che interessò le Marche e la Romagna, si vide un globo di fuoco scendere dal cielo e la luna fu offuscata e circondata da cerchi rossastri.

Anno 1808. Si osservarono molte meteore dopo una scossa di terremoto nell'Italia nordoccidentale,

Anno 1817. Si videro colonne di fuoco dopo un torte sisma che colpì la Sicilia.

Maggio 1829. In quell'anno una serie di terremoti colpì la zona dei colli Albani. Si notarono allora molte meteore e numerose aurore boreali.

Anno 1831. Si videro molte stelle cadenti dopo un terremoto che colpì la zona dell'Umbria nei mesi di ottobre-novembre.

Anno 1832. In Calabria si videro travi di fuoco, meteore, fuochi fatui dopo un sisma.

Categorie

Sullo stesso argomento

Prometeo