Sollafaffadò: Hynek, gli UFO e le 5 note di François Truffaut

Hynek arrivò a esprimere forti dubbi circa il binomio “UFO - astronave aliena” ritenendo ridicolo che degli esseri intelligenti possano affrontare enormi viaggi interstellari per fare cose relativamente stupide come creare problemi alle automobili, raccogliere campioni di terreno o rapire la gente.

Che direbbe dei cerchi nel grano Josef Hynek, astronomo statunitense inventore della classificazione sugli incontri ufologici su cui si è basato il celebre film “Incontri ravvicinati del terzo tipo”?
Il 6 Febbraio dell’anno corrente, Google ha reso omaggio a François Truffaut[1] con un doodle[2] attraverso il quale ci ha ricordato la data della nascita del famoso regista, attore e sceneggiatore francese.
Truffaut fu attore in diversi film, la maggior parte dei quali diretti da lui stesso. Recitò anche in film di cui non era regista e tra questi non possiamo non ricordare ai fini della nostra rubrica il famoso Incontri ravvicinati del terzo tipo diretto da Steven Spielberg nel 1977.
image

In quel film Truffaut interpreta il ruolo di Claude Lacombe, uno scienziato francese che, insieme ad altri ricercatori scientifici, a seguito del ritrovamento di uno squadrone di aerei perso durante la seconda guerra mondiale nel deserto di Sonora negli Stati Uniti d'America, si trova a svolgere un’indagine legata ad eventi ufologici dai quali si evince, fra le altre cose, una particolare sequenza musicale legata agli UFO.
La sequenza delle cinque note è la famosa Sol - La - Fa - Fa - Do con un salto di ottava (in basso) fra i due FA e nel video reperibile a questo link[3] si vede proprio Truffaut che la esegue su una tastiera. Attraverso elaborazioni derivate da informazioni ricevute via radio dopo ripetuti invii nello spazio della sequenza musicale, gli studiosi - sempre nel film - riescono ad individuare le coordinate che secondo Lacombe/Truffaut indicherebbero il luogo in cui gli extraterrestri avrebbero voluto incontrarsi con l'umanità. Le coordinate corrispondono alla Torre del Diavolo, nel Wyoming, che viene dunque isolata per prepararsi a questo evento epocale, un incontro ravvicinato del terzo tipo, appunto.
Nello stesso film compare inoltre in un cameo Josef Allen Hynek[4], scienziato e astronomo statunitense che per diversi anni si interessò allo studio del fenomeno UFO dal punto di vista scientifico. Fu proprio Hynek a introdurre la definizione dei primi tre tipi di Incontro Ravvicinato nel suo libro del 1972 The UFO Experience: A Scientific Inquiry.
image

Un incontro ravvicinato[5] in ufologia è un evento nel quale una persona testimonia di essere venuta in contatto con un Oggetto Volante Non Identificato (OVNI, UFO in inglese). L’avvistamento UFO, per essere classificato come Incontro Ravvicinato, deve avvenire secondo Hynek a distanze fra il testimone e l’UFO inferiori a 160 metri (500 piedi). Gli incontri del primo tipo sono quelli in cui il testimone avvista semplicemente uno o più UFO, in quelli del secondo tipo oltre all’avvistamento visivo ci sarebbe anche una qualche traccia fisica al suolo possibilmente comunque di tipo fisico come, ad esempio, paralisi paralisi umana, animali spaventati e interferenze con motori o ricezione radio-televisiva.
È proprio questa seconda tipologia che lega il fenomeno UFO ai cerchi nel grano, tracce fisiche al suolo potenzialmente correlate a un ipotetico oggetto volante non identificato. La storia dei cerchi ci ha però insegnato che nella quasi totalità dei casi le formazioni vengono riscontrate in totale mancanza di avvistamenti ufologici precedenti. Non solo, paradossalmente alcuni testimoni sarebbero spettatori di fenomeni ufologici caratterizzati da diverse formazioni in giorni successivi alla comparsa dei cerchi stessi.
Tornando alla classificazione degli incontri ravvicinati, si avrebbe invece secondo Hynek un incontro del terzo tipo quando il testimone riporta nella sua testimonianza anche la generica presenza di esseri animati in concomitanza con l’avvistamento UFO. Hynek scelse appositamente la locuzione animate beings per descrivere eventuali entità associate con gli UFO, senza spingersi però in ipotesi aprioristiche circa l'origine o la natura delle entità stesse. Negli ultimi anni della sua vita Hynek arrivò a esprimere dei forti dubbi circa il binomio “UFO - astronave aliena” ritenendo alquanto ridicolo che degli esseri intelligenti possano affrontare enormi viaggi interstellari per fare cose relativamente stupide sul nostro pianeta come ad esempio creare problemi alle automobili, raccogliere campioni di terreno o rapire la gente. Come dargli torto?
Hynek morì a 75 anni il 27 Aprile del 1986 in un periodo in cui il fenomeno dei cerchi nel grano stava prendendo corpo e dunque non gli fu possibile assistere alla nascita imperiosa del ramo ufologico dei cerchi nel grano, originatosi proprio a partire dagli incontri ravvicinati del secondo tipo, locuzione che egli stesso per primo aveva coniato.

Note


1) http://it.wikipedia.org/wiki/Fran%C3%A7ois_Truffaut
2) http://www.google.com/doodles/francois-truffauts-80th-birthday
3) http://www.youtube.com/watch?v=N6S0R wxIJ60
4) http://it.wikipedia.org/wiki/J._Allen_Hynek
5) http://it.wikipedia.org/wiki/Incontro_ravvicinato